Città della Barcolana 2015

Il primo anno avevamo capito che la strada presa funzionava. Così abbiamo spinto ancora di più sull’acceleratore, ampliando “l’abbraccio al mare” fino al molo IV e creando degli anelli per creare dei circuiti di flussi destinati a legare sempre più la “città della Barcolana” con la città di Trieste. Città divise ma legate. 
Poi è arrivata una bora incredibile...

Autori:
Giovanni Damiani | Architetto (Giovanni Damiani, Sofia Dal Piva, Valeria Marzano)

Foto di Alessandro Bettoso

Per la 47° edizione della storica regata velica internazionale, il Villaggio Barcolana cresce ampliando il concept sviluppato già nel 2014 dallo studio di Giovanni Damiani | Architetto. L’obiettivo progettuale diventa quello di abbracciare il Golfo triestino e le sue numerose imbarcazioni, per riallacciare ancora di più la città al suo mare.
Il progetto di questa importante città temporanea, amplia il centro nevralgico attraverso una serie di anelli urbani in grado di rivitalizzare l'intera città. Risalendo il canale di Ponterosso e attraversando il "porte curto", un primo anello intercetta l'asse pedonale di via Cassa di Risparmio, agevolando l'arrivo dentro Piazza della Borsa. Al contempo, mentre un secondo anello connette la città vecchia a Piazza Unità, un terzo anello allaccia Molo IV al cuore del Porto Vecchio all’insegna della cultura, anche tramite un treno speciale attivato per l’occasione. 
 

Anno: 2015
Luogo: Trieste
Committente: Barcolana srl